Condividiamo con piacere il documento di presentazione del progetto di riqualificazione di Piazza Tito Lucrezio Caro in Milano.

L’intervento a cura di Savills Investment Management Sgr Spa ed Hines su proprietà del Comune di Milano è stato progettato dallo studio Principioattivo Architecture Group:

 

 

PIAZZA TITO LUCREZIO CARO

Presentato il progetto per riqualificare Piazza Tito Lucrezio Caro: nuove essenze, panchine, pavimentazioni per un nuovo spazio connettivo tra piazza e ambiente circostante.

 

La graziosa piazza Tito Lucrezio Caro si colloca all’interno del Comune di Milano nella Zona 5, a sud, nelle vicinanze della Darsena e dell’Università Bocconi, nel quartiere del Gentilino.

La piazza quadrata, circondata da edifici bassi è caratterizzata dalla presenza di percorsi pedonali in marmette di calcestruzzo ed asfalto dismessi, panchine in ceppo ed arredi ammalorati dall’usura del tempo.

Partendo dal progetto preliminare redatto dagli uffici del Comune di Milano lo studio di progettazione PRINCIPIOATTIVO Architecture Group (www.principioattivo.eu), ha elaborato un progetto che pone come obiettivo principale la riqualificazione della piazza e la creazione di un luogo di condivisione e accoglienza, un nuovo spazio connettivo tra piazza e ambiente circostante.

Nella visione dello studio PRINCIPIOATTIVO Architecture Group, piazza Tito Lucrezio Caro, e lo spazio pubblico in genere, sono oggi alla ricerca di una propria e nuova identità. Punto di convergenza di percorsi, luogo dell’incontro, della sosta e del passeggio, la piazza identifica la simbolica centralità della comunità. La piazza viene dunque interpretata attraverso la triplice esperienza dell’attraversamento pedonale, della viabilità minima e della sosta.

L’idea guida è di uno spazio flessibile da vivere e fruire, legato sia alla quotidianità sia alle occasioni eccezionali, grazie al disegno dell’arredo fisso quale elemento ordinatore dello spazio e dei percorsi. La piazza diviene quindi palcoscenico aperto e flessibile, in grado di evolvere nel tempo e di assorbire le dinamiche sociali in modo imprevedibile.

La ricetta della riqualificazione prevede interventi sulla pavimentazione, l’inserimento di nuove essenze e nuovi arredi oltre alla posa di una nuova e più adeguata illuminazione.

Tre percorsi pedonali in cubetti di granito bianco che si raccordano al centro creando un nuovo spazio di relazione attrezzato con massi di granito sul quale “affacciano” aree di sosta caratterizzate da una pavimentazione in cubetti di granito bianco inerbito.

Le essenze arboree presenti verranno mantenute e mediante l’utilizzo di griglie in ghisa, sulle nuove aree pavimentate, sarà possibile il mantenimento delle alberature preesistenti.

È prevista l’eliminazione dell’attuale torre faro e l’inserimento nel parco di nuovi elementi illuminanti quali nuovi pali della luce con sistema “intelligente” di gestione e consumo in base all’affluenza e alle ore del giorno.

Di fronte alla scuola Feltrinelli, affacciata sulla piazza, è prevista la riorganizzazione spaziale mediante la riproposizione della tipologia di pavimentazione in cubetti di granito bianco e la piantumazione di alcune specie arboree a completamento delle aiuole.

La realizzazione, curata da Hines in qualità di Development Manager attraverso un fondo gestito da Savills Investment Management SGR, figura come opera a scomputo oneri nell’ambito dell’intervento di riqualificazione del complesso immobiliare sito in Milano tra le vie Giovenale n.13/15 e Col Moschin n.16.

 

Download presentazione

Share Button