Marco Matteini /Matteini + Associates, insieme all’architetto Fabrizio Natalini, lo studio Micproscape ed agli ingegneri  Leonardo Paolini e Luca Sani si aggiudicano la gara per il piano di fattibilità per il restauro ed il risanamento conservativo  del nuovo Museo delle terme nella Palazzina Regia di Montecatini Terme.

Il progetto voluto dall’amministrazione comunale proprietaria dell’immobile è finalizzato alla realizzazione di un polo espositivo-culturale per la città di Montecatini. Un itinerario museale che attraverso l’esposizione dei capolavori del MOCA – Montecatini Contemporary Art –  con le nuove sale  espositive per mostre temporanee, la collezione della Biblioteca Idrologica e l’esposizione degli straordinari disegni autografi di architetti quali Gaspare Maria Paoletti, Giulio Bernardini e Ugo Giovannozzi illustri il mito della città di Montecatini Terme quale meta internazionale del turismo termale di alto livello e non solo.

Un concetto di città termale come originariamente immaginato dall’architetto Bernardini che ben si adatta alla visione contemporanea dell’ospitalità e del benessere nel terzo millennio: una combinazione di benessere, salute, bellezza e divertimento.

Insieme all’arte,  la musica con la documentazione sui soggiorni montecatinesi di Verdi, Puccini, Toscanini, Richard Wagner e le testimonianze dei trascorsi della città dalle visite di Maria d’Austria, Cezanne, Marie Curie, Grace Kelly, i Kennedy, Chanel,  Zeffirelli, Sordi, Mina, fino ai giorni nostri.

Un passo importante per il rilancio della città di Montecatini candidata Unesco nel circuito di città termali europee attraverso  “The Great Spas Europa” ormai prossima al traguardo.

 

Share Button