Si è svolto il 23 gennaio 2018 il convegno dal titolo “La Gestione efficiente delle procedure di recupero del credito” organizzato da ABI in cui è stato sottoscritto dai principali operatori del mercato, tra cui FIABCI Italia, il Protocollo d’intesa per la valutazione degli immobili a garanzia di crediti inesigibili.

Predisposto sulla base degli standard di valutazione internazionali e nazionali, e in aderenza ai principi riportati nelle Linee guida del CSM sulle buone prassi nel settore delle esecuzioni immobiliari e destinato a giudici, periti e Consulenti Tecnici di Ufficio (Ctu), ha anche l’obiettivo di contribuire a facilitare l’attuazione della disciplina sugli inadempimenti nei crediti immobiliari introdotta dalla Direttiva Europea sui mutui ipotecari.

Tra gli aspetti di maggiore rilevanza contenuti nel documento, si segnalano in particolare:

  • l’attenzione alla figura del perito;
  • la definizione di “Valore di mercato” dell’immobile in esecuzione;
  • l’attività di analisi per l’individuazione dei potenziali rischi della transazione immobiliare;
  • l’elaborazione di un certificato di valutazione per la piena accessibilità alle informazioni.

Le Linee Guida mirano quindi a valorizzare la garanzia immobiliare con un impatto positivo in termini di efficienza nel recupero del credito erogato, favorendo la massimizzazione del valore del residuo patrimonio eventualmente destinato al debitore.

Linee guida per la valutazione degli immobili a garanzia dei crediti inesigibili.

Share Button
2018-01-25T09:43:46+00:00